TARI – assistenza alla definizione delle tariffe

Linea Com offre al cliente un servizio di assistenza e consulenza nella delicata fase di individuazione delle tariffe da applicare per l’annualità corrente alla Tassa sui rifiuti (TARI).

L’attività inizia affiancando l’ufficio tributi nell’identificazione dei costi di gestione. A seguire vengono analizzati e ripartiti i costi che il gestore del servizio fornice all’ente per quantificare il lavoro che svolge.

In questo modo si ottiene l’ammontare complessivo dell’importo da coprire col gettito.

Applicando ad essi le regole previste dalla normativa vigente, si ottiene una prima quantificazione delle tariffe da applicare per l’anno corrente.

Di seguito, rapportandosi con le volontà dell’amministrazione e tenendo conto della possibilità che la normativa concede per eventuali adattamenti e personalizzazioni, si effettuano le opportune simulazioni per arrivare a definire le tariffe ufficiali che il Consiglio Comunale dovrà deliberare.

 

Linea Com segue col cliente l’attività sulla tassa rifiuti fin dalla sua genesi, diventa quindi un soggetto fornito di autorità e competenza anche sul fronte della consulenza oltre che su quello prettamente operativo, con ricadute sicuramente positive per l’immagine della società sul mercato di riferimento.

Inoltrerisulta molto più naturale e rassicurante per il cliente servirsi anche di tutti gli altri prodotti a valle della filiera (tipo l’invio degli avvisi di pagamento e/o l’attività di recupero mancato gettito tramite la notifica A/R del sollecito di pagamento).

 

  1. Recupero dei dati quantitativi (costi storici, preventivi, bilancio, costi forniti dal gestore…).
  2. Riclassificazione fra costi fissi e variabili ed individuazione della percentuale di ripartizione fra utenze domestiche ed utenze produttive.
  3. Creazione della base di utenti soggetti alla tassazione (con individuazione di componenti e superficie per le utenze domestiche e di superficie e categoria di attività per le utenze produttive).
  4. Assegnazione a ciascuna utenza di eventuali riduzioni a cui hanno diritto.
  5. Determinazione, tramite strumenti proprietari del gestionale in uso o, se non disponibili, con strumenti esterni ad hoc, dell’ammontare delle tariffe per la parte fissa e variabile delle categorie domestiche e produttive.