INTEGRAZIONE E AGGIORNAMENTO BASI CARTOGRAFICHE

Negli ultimi anni Regione Lombardia in attuazione delle indicazioni dell’Intesa GIS ha emanato diversi bandi di finanziamento per la realizzazione della nuova base dati cartografica prodotta attraverso Data Base Topografici.

La nuova base dati è costituita da strati informativi in formato shape files, a differenza della “vecchia cartografia” che era in formato cad, il DBT non è una semplice rappresentazione finalizzata alla stampa ma si tratta di un vero e proprio data base ricco di informazioni collegate al territorio. Questo nuovo formato prevede la gestione dei dati in un Sistema Informativo Territoriale: in quest’ottica Linea Com ha perfezionato il proprio WebGIS per consentire a tutti i comuni che hanno aderito all’aggregazione LGH di consultare e gestire il Data Base Topografico con l’implementazione di specifiche funzioni, per citarne alcune: esportare i dati in vari formati in base agli strumenti utilizzati, creare statistiche e incroci, creare collegamenti e link ad altre banche dati.

La Legge Regionale 07/2010 integra la Legge per il governo del territorio introducendo l’obbligo per il progettista di consegnare a fine lavori gli elaborati di aggiornamento del Data Base Topografico. Questa scelta implica che tutti i comuni siano dotati di Data Base Topografico e degli strumenti per la gestione dello stesso.

L’aggiornamento rappresenta uno degli aspetti fondamentali dei Sistemi Informativi Geografici: solamente attraverso banche dati aggiornate è possibile sfruttare le potenzialità offerte dalla gestione integrata delle informazioni.

Immagine_dbtunita

La proposta di Linea Com riguarda la creazione e l’aggiornamento di una base cartografica per finalità urbanistiche o per la gestione delle reti tecnologiche.

La base sarà realizzata sulla struttura del Database Topografico esistente e secondo le linea guida FLUTE di Regione Lombardia. Schematizzando le procedure è possibile suddividere in due macro fasi: la creazione della base cartografica e l’aggiornamento.

CREAZIONE BASE CARTOGRAFICA

Il progetto prevede di utilizzare una versione “semplificata” del database topografico regionale/comunale in base alla necessità dell’Ente, definendo quali strati informativi saranno oggetto di aggiornamento. A lato viene riepilogata una proposta, che sarà poi definita nel dettaglio con l’Ente, degli strati informativi del database topografico che saranno oggetto di aggiornamento.

PROCEDURE DI AGGIORNAMENTO

L’aggiornamento della base cartografica prevede il recupero del pregresso dalla data di produzione del database topografico ad oggi e la definizione di procedure per i futuri aggiornamenti e il mantenimento della base cartografica.

Il recupero del pregresso prevede:

  • La valutazione del materiale raccolto con eventuali richieste di integrazioni e stima delle tempistiche in base alla tipologia di materiale raccolto;
  • L’adeguamento del materiale raccolto agli standard definiti per l’aggiornamento della base cartografica;
  • La creazione degli strati informativi completi degli aggiornamenti ad oggi: STATO DI FATTO.

Per i futuri aggiornamenti si parte dal FLUTE di Regione Lombardia per la creazione di linee guida e l’elaborazione di una specifica metodologia per la raccolta dei dati da aggiornare.

Gli aggiornamenti degli strati informativi della base cartografica saranno effettuati nei seguenti casi:

  • Modifica della viabilità
  • Nuove aree di espansione (piani di lottizzazione);
  • Una nuova edificazione;
  • La ristrutturazione di una o più porzioni di un fabbricato;
  • L’ampliamento volumetrico.

Recuperati i dati, Linea Com provvederà alle operazioni di adeguamento agli standard del database topografico e alla loro pubblicazione sul portale   WebGIS.