Industria 4.0

La “traslazione” in ambito industriale, quindi quando parliamo di “Industrial Internet of Things” o “Industry 4.0”, porta a vedere l’applicazione dell’Internet delle Cose in un contesto non-consumer, all’interno del quale macchine intelligenti, dispositivi e persone sono tra di loro collegate: questa interconnessione conduce alla possibilità di prendere migliori decisioni attraverso basi di dati ampie e analitiche avanzate che portano all’evoluzione verso nuove forme di business. Una evoluzione per la quale le fabbriche saranno sempre più intelligenti lungo l’intera supply chain e con linee di produzione interconnesse tra di loro, al fine ultimo di ottimizzare l’efficacia operativa e la produzione industriale e quindi creare ulteriore crescita e migliorare la competitività delle aziende. Il grosso valore aggiunto offerto dalle Low Power Wide Area Network è il trasporto dati raccolti da sensori (che non richiedono necessariamente alimentazione elettrica) su reti di comunicazione senza fili ad ampio raggio di copertura e con contenuto costo di trasporto, con la possibilità di connettere impianti attualmente stand-alone (greenfield) o integrare impianti già automatizzati (brownfield) retrofittando i rispettivi moduli di comunicazioni affinché si interconnettano alla rete LPWAN.